Voglio Essere Libero di Essere (quello che sono)

  • 4 November 2012 /

A volte mi vedo protagonista come in uno di quei film quando salendo in macchina gli attori si snodano la cravatta, lanciano la giacca sul sedile posteriore, gettano a terra la ventiquattrore (che oggi si usa sempre meno, ma con l’iPad non potrebbero farlo, non tutti almeno) e partono veloci con la loro auto verso strade deserte alla ricerca di qualcosa che forse non gli appartiene o forse sì, ma il “gusto” sta proprio nello scoprirlo o nello volerlo scoprire…sto parlando della LIBERTA’.

Amici, io non nasco scrittore, eppure mi prendo la pseudo licenza poetica di provare a descrivere le mie emozioni che spero appartengano a molti, e mi ritrovo come un bambino a sognare la LIBERTA’ in un orizzonte che mi aspetta, come fosse una immensa tavola su cui scrivere desideri ed ambizioni. Correre all’aria aperta sapendo finalmente di appartenere a qualcosa, a qualcuno ovvero a mè stesso e a chi mi ama e non mi giudica ma sostiene una follia che è una voglia continua di poter espandere conoscenze. La passione mi arde dentro e come dicevano i latini ” studio te diligo”, una sete di sapere che deve essere colmata non solo con le parole, ma con le immagini e soprattutto con le emozioni, come in questo video che fa battere forte il cuore, ed il pensiero và…

Mi sono sempre vantato di essere “un uomo libero”, mai legami approssimativi e solo “legami” di scelta, poi un giorno, come accade sempre in questi casi, la vita ti viene scombussolata radicalmente e capisci che oltre a te stesso c’è forse qualcosa o qualcuno che in quel preciso momento vale più di te. E’ difficile da ammettere e da accettare quando hai sempre pensato come mè. Eppure adesso mi sento più libero di prima perchè condivido un pensiero che non è illogico ma prende forma in altri occhi, in altri mani, in altri pensieri… Ed io oggi sono qui, non solo a dire questo, ma emozionato da uomo dinnanzi a questo video e guardo questi uomini, queste persone, che vivono sulla propria pelle il sapore della libertà e sanno di appartenervi!

 

 

Leave a Comment: