Adesso parlo io! (Michel Gallizioli)

  • 24 October 2012 /

E’ arrivato anche il mio giorno… è un eufemismo, scusate, in effetti vorrei essere ovunque o più precisamente qui dove sono perchè in questo arduo cammino, dove imperversa il gelo del mercato, c’è ancora una piccola luce che arriva dritta al cuore e si tratta della forza e del coraggio di fare un lavoro per cui si nasce.

In questi giorni sto vedendo intorno a mè persone dagli atteggiamenti rinunciatari, oppure persone che per darsi un tono si vendono ad altre della medesima bassezza e non lo dico con presunzione ma con cognizione, ovvero: ma dove vogliamo arrivare? Sono su internet da abbastanza tempo per poter essere giudicato e criticato, comunque il mio lavoro penso di saperlo fare, eppure non basta per scontrarsi con persone che, come arieti, pensano di sfondare un portone e poi si accorgono di essere entrati dalla porta semi-aperta del privilegio. Ragazzi fortunati che invece di investire in buoni propositi buttano via i soldi dei genitori in progetti che non decolleranno mai e pagano per vedere il proprio nome indicizzato, quando non sanno nemmeno la differenza tra un congiuntivo ed un condizionale…

C’è davvero abbastanza posto per tutti? Io credo solo per i migliori e che alla fine il tempo ti ripaga. Puoi avere tanti soldi oppure tanto talento, oppure tutte e due ma tanti soldi e tanto talento, chissà perchè, non vanno mai tanto d’accordo, i talentuosi non lo sono per denaro, i danarosi tendono ad aggiudicarsi ancora più denaro, io… io lavoro da una vita ad un sogno speciale, però non ci posso arrivare da solo e siccome da uomo un po’ egoista faccio fatica a parlare delle mie emozioni, spero che averlo condiviso adesso, o provandoci almeno, il mio sogno diventi realtà, sò che di questo beneficerei un po’ di persone e questo mi rende più sereno perchè significa, meno egoista.

Cavolo, non pensavo di riuscirsi: il mio primo vero Grande discorso!

GRAZIE.

Michel Gallizioli

Leave a Comment: